Revolution N.1

di
Francesco Colantonio
Dal Cluetrain Manifesto a Jimmy. Solo una considerazione stando a casa.

Fermi in casa per quasi un mese non si può che trovare dei nuovi passatempi. O forse tornare alle vecchie abitudini e riscoprire il divertimento creativo di inventare giochi, sognare il futuro, fare progetti o leggere un libro.
Eccolo lì. Il Cluetrain Manifesto. L'avevo letto quasi 20 anni fa. Il tempo passa.

Ero un ragazzo alle prese con gli ultimi esami. Avevo già scoperto (chissà come e perché?) il mio amore per il marketing e la comunicazione. In quelle pagine leggevo qualcosa di semplice, ma assolutamente rivoluzionario.

Chiaro e cristallino. I mercati sono conversazioni. Le conversazioni hanno voci umane. Le voci sono aperte, naturali, genuine. Internet sta rendendo i mercati globali ma al tempo stesso più piccoli, smisurati e privati. Aperti e personali. Per i brand ci sono due scelte possibili: continuare a parlare il felice e astratto comunichese o partecipare alla vera conversazione.

Si apre un nuovo scenario per tutti. Uno scenario che è fatto di autenticità e di voci umane. Sono i semi del nuovo storytelling e di quelle che diventeranno le prime strategie social di successo (e i social network ancora non c'erano!)

Autenticità e Storie...è bello vedere come dalle letture a me care sia nata oggi la mia agenzia. Una vera rivoluzione, privata e personale, dopo averci tanto provato in questi ultimi 20 anni.

Dimmi, non essere timido.